........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

Sono pignorabili i soldi depositati in conto corrente all’estero? #adessonews

Anche i conti correnti situati fuori dall’Italia possono essere pignorati, ma gli ostacoli non sono pochi.

Ogni cittadino risponde dei propri debiti con tutti i suoi beni (siano essi presenti o eventualmente pervenutigli in un momento successivo) [1]. Quindi, egli risponde anche con i beni ubicati all’estero, quale che sia il creditore, privato o pubblico.

La difficoltà, per il creditore, di aggredire i conti situati in istituti di credito fuori dall’Italia è, semmai, di natura pratica, e non giuridica, dal momento che egli dovrebbe innanzitutto essere a conoscenza dell’esistenza di tali conti esteri e, in secondo luogo, del nome dell’Istituto presso cui sono depositati.

Tale problema potrebbe essere superabile in due modi.

Se il debitore ha regolarmente denunciato il conto corrente al Fisco, il creditore potrebbe chiedere all’ufficiale giudiziario di rivolgersi “ai soggetti gestori dell’anagrafe tributaria e di altre banche dati pubbliche” per l’individuazione dei beni del debitore [2]. L’esistenza dei conti all’estero (per esempio, in Svizzera) risulterà dunque immediatamente.

In secondo luogo, con un accesso al luogo di residenza o alla sede legale del debitore con l’ufficiale giudiziario, quest’ultimo, qualora non trovi beni sufficienti da pignorare, ingiunge al debitore di rivelargli l’esistenza di ulteriori beni. A tal punto, dovrebbe stare nella “buona fede” del soggetto pignorato rivelare eventuali conti esteri.

È verosimile tuttavia che, pur essendo la falsa dichiarazione al pubblico ufficiale un illecito grave, nessuno fornirà facilmente tali dati.

Dal punto di vista procedurale, la sentenza di condanna emessa dall’autorità giudiziaria italiana, una volta munita della formula esecutiva, è titolo per l’espropriazione in un Paese estero che ha aderito alla “Convenzione concernente (…) l’esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale” [3].

note

[1] Art. 2740 cod. civ.

[2] Art. 492, comma 7, cod. proc. civ.

[3] Stipulata a Lugano il 16 settembre 1988, e ratificata dall’ Italia con la legge 10 febbraio 1992, n. 198. Si vedano, in particolare, ai fini dell’esecuzione forzata all’estero, gli articoli 31 e seguenti della legge.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.laleggepertutti.it/30675_sono-pignorabili-i-soldi-depositati-in-conto-corrente-allestero”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 
Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.